News

  • 29 mar 2016

    14:58

    Rifiuti – presentazione MUD 2016

    Sulla Gazzetta Ufficiale del 28 dicembre 2015 è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 dicembre 2015 “Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2016” che conferma la validità del modello di dichiarazione, previsto dal D.P.C.M 17 dicembre 2014, ed in vigore nel 2015. Unione Piccoli Imprenditori supporta le imprese obbligate alla presentazione MUD 2016

  • 09 mar 2016

    15:39

    Formazione obbligatoria Fer – Fonti Energia Rinnovabile

    Con l’approvazione del Decreto Regionale 8711 del 21/10/2015 è stata ufficialmente definita la formazione obbligatoria per il mantenimento dell’abilitazione all’installazione e manutenzione straordinaria di impianti “FER” (Fonti Energia Rinnovabile).
    Un’impresa che opera su queste tipologie di apparecchi, e che ha visto riconosciuti i requisiti professionali del responsabile tecnico entro il 3 agosto 2013, deve effettuare un corso di aggiornamento di 16 ore ogni tre anni (prima scadenza 31 luglio 2016).

  • 02 ott 2015

    12:01

    Formazione Attrezzature di lavoro

    UPI Servizi srl promuove la formazione in merito all’utilizzo delle attrezzature e mezzi di lavoro per la movimentazione carichi e persone.

  • 23 set 2015

    09:48

    Investire in Lombardia – Invest in Lombardy days

    Gli “Invest in Lombardy Days” edizione 2015 il principale momento di confronto sugli investimenti esteri in Lombardia e in Italia, si terranno dal 12 al 22 Ottobre a Milano e saranno l’occasione di dialogo e networking tra imprese multinazionali, istituzioni locali e nazionali, economisti, professionisti, banche e imprese.
    Il progetto realizzato da Invest in Lombardy, servizio responsabile per l’attrazione di investimenti esteri in Lombardia,è promosso da Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia, dal Sistema Camerale lombardo e da Promos – l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Milano.

  • 01 set 2015

    14:49

    Amianto: obbligo di censimento e bonifica

    Nota l’alta pericolosità per la salute e l’ambiente, la presenza di coperture o manufatti in cemento amianto (“Eternit”) impone un’attenta valutazione dello stato di degrado del materiale. Da questa valutazione dipende infatti il metodo di bonifica da attuare. Sono numerose le leggi che regolano le responsabilità dei proprietari degli immobili rispetto all’eternit (fibrocemento). In ogni caso la legge dispone che le persone siano protette da danni che possono subire a causa dell’immobile. Per questo, nel caso vi sia eternit “pericoloso”, il proprietario ha il compito di occuparsi della relativa messa in sicurezza attraverso un intervento di bonifica in loco o di definitivo smaltimento. I datori di lavoro hanno obblighi simili verso chi opera alle loro dipendenze, in ambienti in cui siano presenti sostanze potenzialmente pericolose, quali appunto l’amianto e l’eternit.